fbpx
Alcuni suggerimenti su come arredare la casa in maniera sostenibile

Foto: La casa in ordine

Aumenta sempre di più il numero delle persone che sembrano avere una certa sensibilità in tema di ecosostenibiltà.
Lo dimostra l’aumento di blog legati al tema e di influencer che quotidianamente si battono per diffondere la cultura dell’eco-friendly.
Una volta la questione sembrava riguardare solo gli effetti visibili e tangibili di una scarsa attenzione per la salute del nostro pianeta: non gettare rifiuti in modo inappropriato, fare la raccolta differenziata, evitare l’uso eccesivo della plastica; oggi invece lo sguardo si fa un pochino più lungimirante e si cerca di intervenire all’origine del problema, preferendo marchi che operano nel rispetto della natura.
Il mondo della moda si muove da anni in questa direzione (qui 10 brand italiani di moda sostenibile).
Per quanto riguarda invece l’interior design, a che punto siamo?
Scopriamo insieme come arredare la casa in maniera sostenibile con 4 marchi per 4 ambienti domestici: cucina, sala da pranzo, camera da letto e bagno.

Come arredare la casa in maniera sostenibile: in cucina con Brabantia

Come arredare la casa in maniera sostenibile partendo dallla cucina

Foto: Finnish design shop

Cominciamo dalla cucina, il cuore di tutte le case, soprattutto quelle italiane.
Se vi state chiedendo come arredare la casa in maniera sostenibile, a partire dal luogo di aggregazione e condivisione per eccellenza, la risposta è Brabantia.
Il marchio olandese produce una serie di oggetti con una precisa prerogativa: coniugare funzionalità e bellezza; questo si traduce in pattumiere resistente ma dall’estetica elegante e raffinata ed arredi per la lavanderia dal gusto minimalista.
Brabantia, però, non è solo estetica; il brand è impegnato  nella faccenda dell’ecosostenibilità.
Molti dei suoi prodotti sono certificati Cradle-to-Cradle: nel realizzarli, si adattano alla natura i modelli dell’industria, ovvero si convertono i processi produttivi assimilando i materiali usati a elementi naturali, che devono quindi rigenerarsi. (Fonte: Wikipedia)

Ecosostenibilità in sala da pranzo con le sedie biodegradabili

Come arredare la casa in maniera sostenibile con le sedie biodegradabili

Foto: Design Street

Dalla cucina il nostro viaggio ecosostenibile continua in sala da pranzo.
Vediamo insieme come arredare la casa in maniera sostenibile con un elemento d’arredo essenziale e dal fascino ineguagliabile: la sedia.
La sedia è per eccellenza la regina dei materiali: in legno, polipropilene, vetro acrilico; forme e consistenza le permettono di adattarsi ad ogni stile e personalità.
Anche gli amici della natura vantano ora una sedia che li rappresenta in pieno; si tratta delle sedute realizzate in materiale biodegradabile: per Ikea è  Odger, composta di legno recuperato e plastica riciclata fusi insieme per creare un oggetto attento al tema della sostenibilità. Un progetto dello studio svedese Form Us With Love.
Per Label Breed l’amore per la terra risponde al nome di Flax Chair, elegante, dalle linee pulite, sicuramente di tendenza.

Una camera da letto eco-friendly con il letto Dorelan

Come arredare la casa in maniera sostenibile con un letto certificato FSC

Foto: Como Relax materassi

Non solo nordic design, anche l’Italia vanta il suo primato nel mondo dell’interior sostenibile.
Stiamo parlando di Dorelan, azienda fondata nel 1968 a Forlì che produce esclusive collezioni di materassi, letti e complementi d’arredo per la camera da letto accomunati da una nobile peculiarità: la certificazione FSC per le sue strutture in legno.
Cosa vuol dire esattamente? Dal momento che la certificazione ha come scopo la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati, ll logo di FSC garantisce che il prodotto è stato realizzato con materie prime derivanti da foreste correttamente gestite (Fonte: Wikipedia).
Come arredare la casa in maniera sostenibile? Scegliendo un letto Dorelan.

Come salvaguardare l’acqua con una doccia Nebia

Come arredare la casa in maniera sostenibile con una doccia Nebia

Foto: Wired

Dalla camera da letto passiamo al bagno, perché la sostebilità non riguarda solo i materiali dei nostri arredi, ma passa anche attraverso un utilizzo consapevole delle risorse.
Se vi state ancora interrogando su come arredare la casa in maniera sostenibile, ecco per voi un’ultima possibilità.
La doccia Nebia permette di usare il 70% in meno di acqua. Si tratta di un sistema di doccia completamente autonomo che nebulizza l’acqua in milioni di piccole gocce in grado di coprire una superficie 10 volte maggiore di una doccia normale.
Stiamo parlando dunque di un compromesso perfetto tra il risparmio di acqua e il benessere di chi sta sotto la doccia.
E poi, particolare per niente trascurabile per noi di Biancorosso, Nebia è veramente bella!

Che stile ha la tua casa ecosostenibile?
FAI IL QUIZ

 

 

 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest