fbpx
Il design può fare bene all'ambiente quando diventa eco arredo

Foto: Piccantino

Quando si parla di eco arredo molto spesso si pensa solo ed esclusivamente a letti in pallett, divani costruiti con materiali di scarto e fibre di ultime generazione. Esiste invece un mondo parallelo all’arredo –  in questo caso all’eco arredo –  fatto di complementi ed accessori di design che completano il look della nostra casa e fanno la vera differenza. Si tratta per lo più di elementi dalle dimensioni ridotte ma di grande utilità: contenitori, utensili, dispenser. Ebbene, anche questa categoria può fare la differenza in termini di green economy: questa settimana scopriamo insieme come essere sostenibili con stile nella vita di tutti i giorni, scegliendo gli accessori giusti!

Eco arredo griffato: La bottiglia di Seletti che imita la plastica

L'eco arredo griffato che prende in giro la plastica

Foto: Seletti

Partiamo dalle basi: per diminuire l’inquinamento da materiali usa e getta una scelta sicuramente efficace è quella di non consumare acqua in bottiglie di plastica. Per alcuni bere l’acqua del rubinetto risulta impossibile, per quelli che invece hanno la fortuna di avere a disposizione acqua buona, raccoglierla in bottiglie di vetro dovrebbe essere quasi un obbligo. Se siete amanti del design poi, questa piccola rivoluzione sarà la scusa perfetta per adottare in casa un nuovo complemento d’arredo. A noi piace tanto la bottiglia SI-BOTTLE della linea Estetico quotidiano firmata Seletti. Le sue linee ricordano un po’ le forme tipiche della plastica ma il materiale è decisamente nobile:  vetro borosilicato soffiato a bocca. Provocazione o ispirazione? Qualunque sia la risposta per noi è un SI!

Cannucce ecofriendly: un’alternativa etica e di stile

Le cannucce ecofriendly che danno un tocco trendy al tuo eco arredo

Foto: evereco

Una volta convertiti alle bottiglie in materiali sostenibili, passiamo ai dettagli che tanto dettagli non sono. Secondo stime fatte dalla società di ricerche Eunomia, in Italia si usano circa due miliardi di cannucce l’anno; negli Stati Uniti invece almeno venti milardi. Mi direte: come rinunciare, soprattutto d’estate, al piacere di gustare la nostra bevanda preferita approfittando di una cannuccia? La risposta è semplice: non dovete rinunciare a nulla, basta optare per l’alternativa più sostenibile in circolazione. Sono ormai diffusissime le cannucce in materiali ecofriendly: carta, bamboo, acciaio, vetro, tutte valide sostitute della plastica e decisamente più trendy ed eleganti. Provate a servire il vostro cocktail con una cannuccia di vetro… i vostri accessori per la tavola risalteranno e i vostri ospiti vi ameranno!

Contenitori e barattoli per una cucina allegra e ecosostenibile

I contenitori che dosano per evitare gli sprechi

Foto: Brabantia

Siamo ancora in cucina ma ci spostiamo leggermente verso la dispensa. Non è un segreto che barattoli e contenitori incentivano e facilitano un uso ridotto della plastica soprattutto se per riempirli ci rivolgiamo ad un negozio leggero che ci rifornisce senza appesantirci con inutili packaging. Questi di Brabantia poi sono veramente speciali: eleganti, minimali, un concentrato di eco arredo perché grazie alle chiare indicazioni sul barattolo si evitano sprechi di cibo. Quello che ci ha conquistato però è il loro lato generoso: per ogni Storage Jar venduto, Brabantia effettuerà una donazione a The Hunger Project.

Eco arredo per il bagno: 0% usa e getta, 100% eleganza

Il dispenser Birillo di Alessi arreda con stile ed è ecosostenibile

Foto: Alessi

Abbandoniamo definitivamente il regno della cucina per spostarci in bagno dove troviamo Alessi e il suo dispenser per il sapone. Spiegarvi perché preferire un dispenser sia una scelta più ecologica rispetto all’acquisto continuo di flaconi in plastica, mi sembra abbastanza banale; vi dirò allora perché puntare su un oggetto di design: trattandosi di un vero e proprio arredo, in questo caso un eco arredo, avrete la possibilità di dare al bagno la stessa dignità di un qualsiasi altro ambiente di casa. Eccovi un’ottima scusa per rifare il look a questa stanza con un restyling poco impegnativo ma di grande effetto!

 

Pin It on Pinterest