fbpx
Foto: Unsplash

Foto: Unsplash

Essere in vacanza tutto l’anno è un’utopia e forse anche un desiderio un po’ malsano.
Rispolverando antiche memorie dell’ora di filosofia al liceo, potremmo anche azzardare nel dire che un momento di desiderato e meritato relax, se esteso ai 365 giorni del calendario, perderebbe la sua unicità e funzione. Scartata quindi l’ipotesi di una vacanza inesauribile, non dobbiamo necessariamente escludere la possibilità di vivere l’atmosfera da vacanza – preferibilmente al mare – tutto l’anno. Dodici mesi di relax saranno anche un’utopia ma innestare le atmosfere rilassate delle ferie ai giorni che alle ferie non appartengono, può avere un effetto positivo e benefico sulla nostra psiche e sul nostro lavoro.

Non importa se vivi in campagna o in città, in un monolocale o in un attico da 100 mq, bastano pochi piccoli accorgimenti per portare un tocco di mare in casa tua! 

Blu e bianco ed è subito Santorini

Non avete il mare a due passi? Trasportatelo nei vostri ambienti scegliendo tinte e nuance che ne ricordano la morbidezza e le profondità (noi l’abbiamo fatto qui): il blu  e il bianco possono avere un ruolo essenziale in questa operazione. Non parliamo esclusivamente di mobili, anche i complementi d’arredo sanno il fatto loro: basta una tavola apparecchiata con sfumature di blu e con un pizzico di immaginazione sei a Santorini!

Lampadine ad incandescenza per un effetto falò

Una leggera brezza vi scopre la nuca, il suono della chitarra riempie l’aria di good vibes, una birra fresca bagna le vostre labbra assetate di risate. Siete in spiaggia per un falò? Nossignore!
Siete nel vostro giardino/terrazzo/balconcino dove l’ondulare lento di una fila di lampadine ad incandescenza vi aiuterà a riprodurre un romantico effetto falò di fine estate.

La pennichella sull’amaca

Avete pienamente ragione, le cicale di inizio pomeriggio darebbero una grande mano nell’immaginarvi dondolare all’ombra di un maestoso salice; davanti al casale toscano, dove i pomodori sono ancora quelli di una volta e per merenda si mangia pane ed olio novello. Per ora però accontentatevi di questo: anche l’amaca in casa ha il suo perché e in più puoi realizzartela da solo!

La collezione di cappelli

Se come me li amate profondamente; se vi piacciono in ogni forma e dimensione, perché tenerli chiusi in un armadio? Tanto meglio se sono ricordi e se sono di paglia. I cappelli costituiscono un continuo memorandum di vacanze passate e vi ricorderanno che il sole è bellissimo ma tremendamente caldo!

Giocare coi tessuti: il lino

Foto: pinterest

Foto: pinterest

Tende, tovaglie, asciugamani. Il lino è un materiale che richiama immediatamente la discesa al mare. Ha anche un vantaggio non trascurabile: è decisamente fresco ed anche molto in voga!

L’acchiappasogni

Dimenticatevi quello della Zia Maria, comprato alla sagra della porchetta o nel negozio di souvenir in Sicilia insieme alla calamita con l’Etna. Qui parliamo dell’acchiappasogni 2.0! Può essere di design, minimal, DIY; l’importante è che suoni col venticello. L’essenziale è che vi catapulti un attimo prima del riposino post-mare.

Ti piacciono questi elementi? Scopri come abbinarli al tuo stile, parti dal nostro quiz!

Pin It on Pinterest

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi