fbpx

Cecilia ci ha affidato il progetto della sua nuova cucina con la richiesta di realizzare uno spazio originale ma funzionale che la rappresentasse in pieno.

Avete presente il giretto da Ikea della domenica pomeriggio?
E avete presente l’entrarci con un’idea ben precisa, uno stile definitivo e non discutibile e uscirci, invece, con mobili e complementi che mai avreste pensato vi potessero piacere?

Ecco questa è, più o meno, la situazione in cui si è trovata Cecilia, giovane donna in carriera, nel momento in cui ha deciso di costruire il suo nido dopo anni trascorsi in case organizzate sempre molto velocemente.
Quando Cecilia si è rivolta a noi aveva le idee molto chiare sullo stile che avrebbe dovuto avere la sua cucina ma la quantità di input esterni di diverso genere metteva non poco in crisi il suo animo profondamente artistico e quindi sensibile a qualsiasi forma di creatività ed estetica.
A queste perplessità bisogna aggiungere il timore di creare qualcosa di bello ma poco pratico.

La sfida presentataci era quindi quella di proporle un progetto che coniugasse grazia e funzionalità, che fosse esteticamente bello ma non “da copertina” e che mettesse insieme, soprattutto, il suo debole per il nordic design e i ruggenti anni ’50.

Il moodboard proposto dalla nostra design Giorgia ha conquistato Cecilia che ha affidato la sua cucina a Biancorosso Design.

Ma lasciamo che siano le immagini a parlare!

Gli spazi non ampissimi avrebbero potuto rappresentare un limite ma noi di Biancorosso non ci siamo fatti intimorire e

abbiamo deciso di sfruttare le altezze. Una mensola in legno “allunga” la parete della cucina rispettando a pieno la tendenza tutto a vista che è ripresa, tra l’altro, dalle cassette in legno naturale convertite in cassettoni.

L’iconico Smeg arricchisce, senza essere invadente, un ambiente variegato ma perfettamente equilibrato ed armonico. In questo contesto il piccolo angolo lavanderia, che si intravede dietro il verde lime del frigorifero, non disturba affatto ma rimanda – con un pizzico di nostalgia –  alla cucina di un tempo, cuore pulsante della casa e della famiglia.

E così fa anche la bellissima credenza vintage, regina indiscussa  – o quasi (ndr frigorifero Smeg) –  perfettamente a suo agio in questo ambiente che unisce le linee pulite del design scandinavo e il calore del modernariato.

I dettagli non sono dettagli. Sono ciò che fa il design. La pensavano così Charles e Ray Eames e noi non potremo essere più d’accordo!

E’ per questo che nel restyling di Cecilia i dettagli fanno la differenza; e non parliamo di particolari qualsiasi ma di oggetti di design dal carattere decisamente frizzante:

Avete presente il giretto da Ikea della domenica pomeriggio? Non lasciarsi confondere dai diversi stili? Caricarsi i mobili e poi montarli? Cecilia assolutamente NO! Perché Biancorosso le ha offerto un servizio chiavi in mano senza un minimo sforzo, se non quello di aprire la porta della sua nuova cucina e dire WOW!

Se anche tu vuoi rinnovare un ambiente ma non hai le idee chiare sullo stile che fa per te, lasciati aiutare da noi!
La tua nuova casa comincia da qui!

 

 

 

 

Pin It on Pinterest